Summer I hate You. Non sempre l’estate è la stagione più allegra e rilassante.

Condividi

Non sempre l’estate è la stagione più allegra e rilassante.

Il nostro sistema nervoso è infatti molto sensibile all’aumento di temperatura, al tasso di umidità e alle ore di esposizione alla luce.

Questi tre fattori agiscono soprattutto negli individui con un equilibrio fragile dal punto di vista psicologico-relazionale. Come tutti i fattori di stress, quindi, l’insofferenza al caldo estivo può manifestarsi anche con comportamenti ostili e aumento dell’aggressività.

Le alte temperature e l’umidità agiscono sui sistemi neuroendocrini.
Da una parte, il caldo stimola l’attività del glutammato, neurotrasmettitore che esercita una potente azione eccitante sui circuiti cerebrali, dall’altra viene ridotta quella del Gaba, il mediatore chimico che ci rende tranquilli e rilassati.
Esiste anche un altro fenomeno legato alla stagione calda, detto SAD ( disturbo affettivo stagionale )

Il disturbo affettivo stagionale inverso, noto anche come SAD estivo, è una condizione rara che colpisce le persone quando il clima è caldo.

Triste quando c’è il sole?

Può sembrare un ossimoro, ma per un piccolo gruppo di persone, il disturbo affettivo stagionale (SAD) non colpisce durante i giorni bui dell’inverno ma durante le giornate calde dell’estate.

In effetti, il disturbo stagionale affettivo inverso interessa meno dell’uno per cento della popolazione, ed è solo circa un decimo dei casi SAD complessivi, secondo l’Alleanza nazionale sulle malattie mentali (NAMI). Ma per le persone con depressione estiva, i sintomi sono molto reali.

Cos’è la depressione estiva?

Come il disordine affettivo stagionale ad esordio invernale, il disturbo affettivo stagionale inverso ritorna ogni anno all’incirca nello stesso momento (e scompare nei tempi previsti).
Mentre il SAD invernale è collegato a una mancanza di luce solare, non è chiaro se il SAD estivo sia correlato a troppa luminosità. Alcune ricerche suggeriscono che le alte temperature potrebbero avere un ruolo.
Ma secondo l’ ipotesi di alcuni specialisti, il disturbo affettivo stagionale inverso sarebbe solo in realtà una forma di disturbo bipolare.

Che aspetto ha l’estate SAD

Molti sintomi di disturbo affettivo stagionale inverso sono simili a quelli del disturbo affettivo stagionale, salvo per la stagione in cui appaiono. Questi sintomi includono:

  • Ansia
  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Agitazione
  • Aumento del desiderio sessuale

Come l’inverno SAD, l’estate SAD include anche i sintomi della depressione: forti sentimenti di colpa e sentimenti di disperazione.
Le persone con questo tipo di depressione stagionale potrebbero anche accusare sintomi fisici come mal di testa.

Summer SAD vs. Winter SAD: qual è la differenza?

Ci sono alcune differenze, tuttavia. Le persone con SAD inverso o estivo possono perdere peso, mentre le persone con SAD invernale in genere aumentano di peso.
Inoltre, le persone con disturbo affettivo stagionale inverso tendono ad avere molta energia – mentre quelle con disordine relativo all’inverno mancano di energia.

Summer SAD: i trattamenti

Trattamenti leggeri, che possono essere molto efficaci per le persone con disturbo affettivo stagionale invernale, non aiutano il SAD estivo. In genere, i casi confermati di disturbo affettivo stagionale inverso sono trattati infatti con antidepressivi.

 

Disclaimer: in quest’articolo sono presenti banner di affiliazione a scopo commerciale.



BIBLIOGRAFIA/SITOGRAFIA

Paola Vinciguerra, psicoterapeuta presidente Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico
Beth W. Orenstein Revisionato da Pat F. Bass III, MD, MPH

 

Posted in Uncategorized.